Di aeroporti, bagagli smarriti, cani e fattorie

Se i voli sono puntuali, qualcosa deve andare storto almeno con i bagagli, altrimenti che avventura sarebbe?

Se a Parigi ci hanno provato con la valigia di Marina, riemersa dopo una mezz’ora perché “si sono sbagliati a scaricarla”, a Pau ci sono riusciti con il bagaglio di Francesca, che arriverà domani con il primo volo, si spera.

Intanto comunque ci siamo godute la tranquillità della fattoria di Bibane e la cena con la famiglia di Fabienne che ci è venuta a prendere all’ aeroporto.

A farci compagnia i loro cani, ogni tanto ne spuntava uno nuovo. Nessie che decisamente ci ha adottato,  un grande cane grigio un po’ troppo esuberante di cui ancora non sappiamo il nome, Milou che è saltato fuori all’ ultimo e la piccola Dinette che si è piazzata con noi a “flaner” sulla porta della nostra stanza.

Domani conosceremo Todra, per il momento la vince il sonno.

20180916_190458-1

Una risposta a "Di aeroporti, bagagli smarriti, cani e fattorie"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...